La Maratona della Valle Intrasca prende infatti il via il 1 giugno del 1975 e da allora – ininterrottamente – ha continuato a svolgersi secondo tradizione la prima domenica di giugno.
Ma le sue sono radici che ci portano lontano lontano; essa infatti riprende in parte il percorso di una oramai antica corsa in montagna “di regolarità” – la mitica Coppa Zanoni – che con un percorso di 44,1 chilometri partendo da Intra raggiungeva il Monte Zeda attraverso il Piancavallone per tornare ad Intra attraverso Colle e Premeno.
Si leggeva sui documenti dell’Epoca che questa manifestazione aveva l’obiettivo di “sviluppare l’alpinismo tra i giovani ed il popolo”.
Questa manifestazione prosegue per alcuni anni all’inizio del secolo per poi terminare intorno agli ani ’30.
Ma lo spirito di promuovere lo sport non era ancora sopito e così, a partire dal 1975 come ricordato, riparte la Maratona della Valle Intrasca.

Dall’edizione del 2008, quella che visto la nascita del sodalizio CAI / AVIS VERBANIA la manifestazione è sempre cresciuta nel numero dei partecipanti.
L’edizione del 2011 ha visto la presenza di circa 370 atleti nelle tre manifestazioni sportive coinvolgendo un numero di spettatori nei due giorni della Kermesse stimato in 3/4000.
Anche se la gara è lunga e faticosa la presenza “rosa“ nella scorsa manifestazione si è attestata attorno al 20% con 56 atlete iscritte alla maratona e 22 atlete iscritte alla maratonina.
Tra queste spicca il nome di Emanuela Brizio affermata atleta internazionale (campionessa del mondo in carica) nella durissima specialità dello sky race.
Dall’edizione del 2008 la manifestazione ha avuto un aumento di partecipanti pari al 90%  con un incremento del 10% rispetto alla edizione del 2010.
Anche per quello che riguarda la partecipazione degli atleti si può affermare che la manifestazione sia definitivamente uscita dalla dimensione locale; infatti dei 370 atleti partecipanti a Maratona e Maratonina 255 provenivano dal VCO, 47 da altre province piemontesi, 63 dalla Lombardia, i rimanenti da altre regioni italiane e 2 concorrenti anche dall’estero.
Nelle ultime tre edizioni la manifestazione ha di fatto raddoppiato il numero delle coppie (altra peculiarità che rende unica la Maratona nel panorama piemontese della corsa in montagna e tra le poche a livello nazionale) partecipanti.

I VALORI DELLA MANIFESTAZIONE

La corsa di squadra: la Maratona è una competizione che si corre a coppie e questo la rende di fatto una manifestazione quasi unica nel panorama della corsa in montagna. Questa formula inoltre esalta i valori di solidarietà e amicizia che sono tipici delle genti di montagna e di chi la frequenta, valori peraltro comuni anche ai donatori AVIS.

Il carattere dilettantistico della manifestazione: anche per l’edizione 2012 non è previsto alcun premio in denaro per i partecipanti né, pur in presenza di atleti di rilievo regionale e nazionale, è previsto il pagamento di ingaggi.
Si partecipa per il piacere di correre e per il fascino della manifestazione.



Mostra altro
  • Facebook Social Icon

Caldani Alberto | Via San Fabiano 49  | 28921 | Verbania ( VB )

Copyright 2019 - Alberto Caldani Fotografo - All Rights Reserved - P.IVA 02402650036